Contenuto Principale
Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Slideshow Image 4
CISTERNA e SAN FELICE CIRCEO “L'unione fa la musica! Concerto a bande unite” PDF Stampa E-mail
Scritto da daniele   
Mercoledì 01 Agosto 2012 00:29
Share on Facebook

 

 

Giovedì 2 in piazza a Cisterna, domenica 5 a San Felice Circeo

 

CISTERNA e SAN FELICE CIRCEO, 1 AGOSTO 2012 - Circa 70 elementi per due concerti in altrettante distinte location: Cisterna di Latina e San Felice Circeo. “L’unione fa la musica! Concerto a bande unite” è il progetto delle bande musicali delle due città pontine e rispettivamente dirette dai maestri Secondino De Palma e Luana Petrucci.

 

Quello dei gemellaggi o comunque degli scambi musicali e culturali tra bande di diverse città italiane ed estere è, sin dal 1995, una prerogativa della Banda Musicale “Città di Cisterna” diretta dal M° De Palma che inoltre ha arricchito il repertorio musicale con brani della musica da cinema, sinfonica ed anche pop con personali e raffinati arrangiamenti curati dallo stesso maestro. Quest’anno il connubio rimane tutto in terra pontina, tra la città dei butteri e quella di Circe.

 

La Banda Musicale “Lorenzo Ceccarelli” di San Felice Circeo proviene da una tradizione secolare ed è attualmente diretta dal M° Luana Petrucci, figlia d’arte del M° Mauro Petrucci storico diretto della banda sanfeliciana. Diplomata in clarinetto, in pianoforte e in strumentazione per banda presso il Conservatorio S.Cecilia di Roma, si è laureata nel biennio abilitante di Didattica strumentale presso il Conservatorio “O.Respighi” di Latina ed è diplomanda in Musica Corale e Direzione di Coro.

 

Il primo dei due concerti de “L’unione fa la musica! Concerto a bande unite” si terrà in Piazza XIX Marzo, a Cisterna di Latina, giovedì 2 agosto alle ore 21.30. Gli elementi che compongono le due bande musicali suoneranno fianco a fianco proponendo, per circa un’ora e mezza, un nutrito programma che spazierà dai classici del repertorio bandistico italiano passando per celebri colonne sonore come “Il Postino” di Bacalov ed un mix di brani western all’italiana di Morricone fino ad una veloce polka viennese, “Libertango” di Piazzolla, arie napoletane fino a toccare il pop-rock di Ligabue.

 

L’idea dei gemellaggi – dice il M° De Palma – nasce dalla convinzione che la banda musicale oltre a far parte del folclore di un paese presenziando ed animando gli eventi tradizionali della città, svolge anche un’importante funzione sociale ed aggregante anche per i giovani ma non solo, sotto l’universale valore e spirito che unisce tutti: la musica. Per questo abbiamo già più volte sperimentato con successo le unioni di bande di diverse città italiane e talvolta anche estere, che sono motivo di confronto, crescita artistica e stimolo per noi musicisti nonché occasioni di concerti non consueti per il pubblico”.

comments
 
Ricerca / Colonna destra

Cerca articoli

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1607
mod_vvisit_counterIeri5375
mod_vvisit_counterQuesta settimana29822
mod_vvisit_counterUltima settimana34580
mod_vvisit_counterQuesto mese1607
mod_vvisit_counterUltimo mese149424
mod_vvisit_counterVisite Totali3686246

We have: 59 guests, 1 members, 23 bots online
Your IP: 54.235.5.178
 , 
Today: Ago 01, 2014